giovedì, giugno 22, 2017

 

Dichiarazione della chiesa caldea sulla conferenza di Bruxelles del 28 giugno 2017


La chiesa caldea non parteciperà alla conferenza che si terrà a Bruxelles il prossimo 28 giugno e che avrà come argomento il futuro dei cristiani in Iraq perchè convinta che esso sia legato al futuro di tutti gli iracheni che deve essere esaminato e discusso all'interno del paese attraverso il dialogo sincero, la prudenza e la visione globale, e non al di fuori di esso.  
Se l'Occidente ha l'intenzione autentica di aiutare l'Iraq dovrà sostenerlo nella lotta contro il terrorismo e negli sforzi a favore della riconciliazione necessaria a ristabilire la sicurezza e la stabilità, e contribuire alla ricostruzione delle città liberate per favorire il ritorno dei profughi e degli sfollati alle proprie case.   
Ci auguriamo inoltre che i partiti politici cristiani si assumano le proprie responsabilità ed adottino un atteggiamento concreto e razionale nel presentare richieste che siano realistiche e non irrealizzabili. 
Chiediamo a Dio di proteggere l'Iraq e gli iracheni. 



Traduzione, adattamento e nota di Baghdadhope 

This page is powered by Blogger. Isn't yours?