venerdì, febbraio 06, 2015

 

Chiesa Caldea: Vescovi nuovi, trasferiti ed emeriti

By Baghdadhope*

Si è svolta stamani nella cattedrale di San Giuseppe a Baghdad e presieduta dal Patriarca Mar Louis Raphael I Sako la cerimonia di ordinazione dei due nuovi vescovi della chiesa caldea  : Mons. Emanuel Hana Shaleta e Mons. Basel Yaldo.
Contemporaneamente all'annuncio della loro nomina c'era stato quello della nomina di Mons. Emil Shimoun Nona, già arcivescovo di Mosul a nuovo arcivescovo per l'Australia e la Nuova Zelanda, e quello della raggiunta età della pensione del vicario patriarcale Mons. Jacques Isaac e dell'arcivescovo di Australia e Nuova Zelanda Mons. Jibrail Kassab.
Di seguito dei brevi cenni biografici dei cinque prelati:    

Mons. Emanuel Hana ShaletaNato nel villaggio di Fishkhabour (Zakho) nel 1956, dopo aver terminato il primo ciclo di studi nel villaggio natìo nel 1970 si trasferì a Mosul presso seminario di San Giovanni retto dai Domenicani e poi, nel 1977, a Roma dove studiò presso la Pontificia Università Urbaniana conseguendo la laurea in filosofia nel 1979 e quella in teologia nel 1982.
Ordinato diacono nel 1983 divenne sacerdote l'anno dopo con una cerimonia svoltasi a Roma e celebrata da Papa Giovanni Paolo II. Nel 1987 conseguì il dottorato in teologia biblica presso la PUU.
Su richiesta dell'allora Arcivescovo della Diocesi di San Tommaso (Stati Uniti) Mons. Ibrahim N. Ibrahim e, con l'approvazione dell'allora vescovo della Diocesi di Amadyia, Mons. Hanna Qello, che reggeva la sede vacante di Zakho, l'allora Padre Shaleta fu inviato nella parrocchia di San Paolo a Los Angeles (CA) dove servì dal 1987 al 2000. In quell'anno fu nominato assistente dell'allora sacerdote ed ora vescovo Padre Sarhad Jammo nella parrocchia di San Giuseppe a Troy (MI). Nel 2002 divenne parroco di quella chiesa ma presto gli fu richiesto di supervisionare i lavori di costruzione della chiesa di San Giorgio a Shelby Town (MI) di cui divenne parroco nel 2005.
Il 31 maggio 2009, in occasione del xxv anniversario della sua ordinazione sacerdotale du nominato Corepiscopo.
Vescovo della Diocesi di Sant'Addai in Canada Mons. Shaleta servirà anche nella chiesa di Toronto. A proposito della sua nomina Mons. Shaleta ha dichiarato che si avvarrà, nella gestione della diocesi dell'aiuto del vescovo della Diocesi di San Tommaso, Mons. Francis Kalabat, con il quale spera di collaborare perchè, "Crediamo nelle stesse cose ed abbiamo intenti comuni per le nostre comunità."

Mons. Basel Yaldo
Nato a Telkaif nel 1970, nel 1994 entrò nel seminario patriarcale a Baghdad. Due anni dopo arrivò a Roma per completare gli studi teologici presso il Collegio Urbano di Propaganda Fide laureandosi nel 2001. Ordinato sacerdote a Roma nel novembre 2002 per mano di Mons. Ibrahim N. Ibrahim, vescovo della Diocesi di San Tommaso (Stati Uniti orientali)  completò gli studi con la laurea magistrale in teologia dogmatica (Studi Mariani) presso la Pontificia Università Urbaniana nel 2003. Dal 2004 al 2006 lavorò come segretario personale del defunto Patriarca Mar Emmanuel III Delly, diventando allo stesso tempo vice direttore del seminario maggiore a Baghdad e docente di teologia dogmatica presso il Babel College. Stabilitosi negli Stati Uniti dopo essere stato sequestrato per due giorni a Baghdad il 16 settembre 2006, nel 2007 fu nominato vice parroco della chiesa di San Giorgio a Shelby Town (MI) dove servì fino al 2014, quando fu nominato amministratore della cattedrale caldea della Madre di Dio a Southfield (MI).  


Mons. Emil Shimoun Nona
Nato nel 1967 ad Alqosh completò gli studi superiori di carattere scientifico per poi entrare nel Seminario Maggiore a Baghdad ed essere ordinato sacerdote l'11 gennaio 1991.
Fino al 1997 fu viceparroco ad Alqosh e successivamente parroco fino al 2000 quando si trasferì a Roma dove, nel 2005, ottennne  il dottorato in Teologia dalla Pontificia Università Lateranense.
Docente di Antropologia presso il Babel College fu nominato Protosincello dell'Arcieparchia di Alqosh.
Nel maggio 2009 il Sinodo della Chiesa Caldea lo elesse Arcivescovo di Mosul, elezione confermata dal Vaticano a novembre dello stesso anno. L'ordinazione si svolse l'8 gennaio 2010 nel monastero di Dair Al Sayida ad Alqosh.  
Dopo la cacciata dei cristiani da Mosul ad opera dello Stato Islamico agli inizi di giugno del 2014 Mons. Nona dichiarò ad ACS: "La mia diocesi non esiste più. L'ISIS me l'ha presa". Da allora, infatti, la presenza dei cristiani nella città si è praticamente azzerata e la sede diocesana, con il trasferimento di Mons. Nona in Australia è vacante.   

Mons. Jacques Isaac
Nato a Mosul il 27 febbraio 1938, nel
1951 entrò nel seminario domenicano di San Giovanni nella stessa città dove completò gli studi secondari di filosofia e teologia.
Ordinato sacerdote il 21 febbario 1963 servì nella sua città fino al 1967 quando si trasferì a Roma presso il Pontificio Istituto Orientale dove, nel 1970, conseguì il dottorato in Scienze Orientali con una tesi sul rito del perdono nella liturgia caldea. 
Dal 1970 al 1973 servì come parroco a Mosul e come docente di Liturgia presso il seminario domenicano. Nel 1973 fu trasferito a Baghdad come parroco della chiesa della Vergine Maria. 
Nel 1997 fu ordinato Arcivescovo di Erbil e Segretario Generale del Sinodo. Nel 1999 si dimise dalla carica arcivescovile e nel 2000 divenne Rettore del Babel College, allora e tutt'ora, l'unica università per l'insegnamento cristiano in Iraq. Nel 2005 fu elevato a Arcivescovo Titolare di Nisibi dei Caldei con l'incarico di Ausiliare Patriarcale, carica confermata per un anno oltre il raggiungimento del 75° anno di età. 
Fondatore e Direttore dal 1973 della rivista culturale
Bayn Al Nahrein (Mesopotamia) e dal 1995 della rivista patriarcale Najm Al Mashriq (Stella d'Oriente) Mons. Isaac è tutt'ora docente presso il Babel College.

Mons. Jibrail Kassab
Nato a Telkeif nel 1938 fu ordinato sacerdote nel 1961 e nel 1996 Arcivescovo di Bassora, carica che mantenne fino al 2006, quando fu nominato Arcivescovo dell'appena eretta Eparchia di San Tommaso Apostolo per l'Australia e la Nuova Zelanda.

This page is powered by Blogger. Isn't yours?